Massaggio Tantra di Coppia

Marina cell 3270993489 

È un’esperienza emozionale-sensoriale per le coppie che desiderano attivare la passione nei propri cuori. È una via per avvicinarsi all’altro, al suo corpo, alle parti più intime e profonde del suo Essere. È un viaggio di conoscenza di sé attraverso l’altro.

È indicato sia alle coppie che desiderano esplorare strati sempre più intensi del piacere, della complicità e dell’intesa; sia a quelle che hanno bisogno di riaccendere energia e creatività nella dimensione emotiva e sessuale.

In entrambi i casi il massaggio tantra di coppia può essere vissuto sia come un’esperienza a sé stante, che come un vero e proprio PERCORSO di apprendimento.

Nel secondo caso il massaggio verrà accompagnato di volta in volta da altri strumenti di conoscenza, come rilascio emozionale, tecniche di respirazione, counseling, mantra, digito-pressioni specifiche per la liberazione dell’energia Kundalini dal coccige e dalle aree periferiche di yoni e lingam (= nomi delle aree genitali nel vocabolario tantrico).

Le informazioni verranno trasmesse dai due operatori, rispettando i tempi di chi riceve e andando a sciogliere con delicatezza, passo dopo passo, eventuali blocchi energetici ed emotivi dei due partecipanti, sia come individui, che come coppia. Mentre il passaggio delle tecniche vere e proprie avverrà seguendo le modalità antiche della trasmissione manuale ed orale. Si tratta perciò di un percorso che verrà appositamente disegnato e dettagliato “su misura”.

Proprio come in origine avveniva in India da parte delle tribù tantriche nomadi verso gli apprendisti dei villaggi stanziali. Modalità di trasmissione orientate prima al pratico-esperienziale, e soltanto in seconda battuta al teorico-esoterico. Solo per chi desidera entrare anche in questa dimensione più profonda dell’essere. Modalità che sono ormai dimenticate nella nostra cultura occidentale, ma possono essere richiamate alla fantasia, ritornando con la mente ai metodi lenti e pazienti di insegnamento nelle botteghe artigiane medievali, in cui sempre si dava priorità assoluta all’aspetto esperienziale.

Gli OBIETTIVI progressivi del massaggio tantra di coppia sono:

  • Aumentare la consapevolezza corporea e la sensualità dei riceventi
  • Sviluppare un maggior contatto col proprio respiro e la sua energia fino a renderli tangibili e fluenti in tutto il corpo
  • Imparare ad allentare le proprie dinamiche di controllo e inibizione
  • Raggiungere una maggiore affinità di coppia e un equilibrio psico-fisico più stabile, superando blocchi emozionali con sé stessi e nei confronti dell’altro
  • Incrementare la propria autostima sessuale, attraverso pratica ed esperienza concrete, e di conseguenza rafforzare la complicità col partner
  • Sbloccare dal coccige, dove si trova compressa e annidata, l’energia Kundalini. Accoglierne in sicurezza l’apertura, che si presenta sotto forma di tremolii, fremiti, riflesso orgasmico esteso a tutto il corpo, intensi spasmi e scuotimenti lungo la colonna vertebrale fino al totale temporaneo abbandono del mentale
  • Imparare a godere, gestire e a tenere aperta l’energia Kundalini nella relazione, sia nella sfera intima che attraverso attivazioni ambientali (vibrazioni e codici della musica, strumenti ancestrali, suoni della natura, contatto con gli elementi, etc.)

Come avviene il massaggio tantra di coppia

La sessione ha inizio con un colloquio di COUNSELING PRELIMINARE, a titolo gratuito, dove poter esprimere i propri dubbi, aspettative, richieste specifiche e obiettivi già chiari o da chiarire.

In questa fase verranno stabiliti i LIMITI “di comfort e sicurezza” che la coppia intende rispettare durante il proprio viaggio. Una peculiarità, ad esempio, di questo massaggio, è che si svolge in nudità integrale, da parte di tutti e quattro i partecipanti, per questo può essere attuata una modalità soft di approccio al lavoro, attraverso l’uso di bende per gli occhi e parei che velano parti del corpo, se richiesto, senza interferire con la sensualità delle manovre e i movimenti sinuosi del tocco.

Altro aspetto, che per molti può essere delicato, è la fase del trattamento dedicata a YONI e LINGAM, come possibile tabù verso di sé o il partner. Nel massaggio tantrico originario non vi è alcuna differenza di valori e significati (se non da un punto di vista di pura carica energetica) fra queste aree e, ad esempio, un ginocchio o il petto, ma ognuno di noi proviene da un ambiente educativo e culturale, che si può frapporre come sovrastruttura al godimento diretto dell’esperienza in serenità.

Altri filtri potrebbero essere il sentimento di vergogna o l’auto-giudizio verso parti fisiche o emotive di sé. O l’attivazione inconscia di sistemi di “controllo” verso l’altro. Se lo si desidera, tutti questi limiti possono essere sciolti e oltrepassati, ma mai in modo forzoso. Il ricevente si deve sempre sentire a proprio completo agio, per potersi lasciare andare in sicurezza, fin dove ritiene opportuno. È proprio in questi ambiti psico-fisico-emozionali che è richiesta tutta l’abilità e l’esperienza, acquisita attraverso anni di pratica, di un operatore riconosciuto e abilitato.

È fondamentale, prima di entrare nella fase esperienziale, che si instauri fra i quattro partecipanti piena e totale fiducia. Qualsiasi insicurezza, fra chi riceve e chi da, dev’essere esposta. Ogni tipo di aiuto può essere offerto, in un’atmosfera di amorevolezza e cura, vi basterà parlarne apertamente e richiederlo.

Il trattamento viene fatto CONTEMPORANEAMENTE sui due partner, distesi su un UNICO GRANDE TATAMI, un materasso basso specifico per questo tipo di massaggi proveniente dalla tradizione orientale e utile per mantenere in modo comodo il contatto con Madre Terra. Sia lui che lei provano assieme l’emozione di essere massaggiati da mani esperte e portati a livelli maggiori di apertura energetica. I corpi sottili di uomini e donne funzionano solitamente in modo molto differente e seguendo tempistiche di ‘carica-e-scarica’ specifiche, per cui i percorsi e il tracciato del massaggio fra maschile e femminile sono molto diversi, eseguiti comunque in modo da allineare e sincronizzare la fase finale di apertura e sblocco energetico.

Nel massaggio tantra di coppia troviamo due passaggi fondamentali:

1 – il RITUALE D’APERTURA che ci riconnette con gli elementi ARIA e ACQUA. È un atto che segna il confine fra l’esperienza del mondo esterno e quella del mondo interno, induce una prima rivoluzione energetica nel ricevente. Qui il movimento dell’energia cambia direzione. Non più dall’interno verso l’esterno, come tipico nella nostra cultura, tramite la propensione all’azione e al controllo del circostante, ma viceversa. Segna simbolicamente ed energeticamente il passo verso la nostra rinascita.

2 – il TOCCO TANTRICO che prevede movimenti lenti e molto delicati di sfioramento e carezza, alternati fra le due mani, ad altri più puntiformi, dove viene applicata maggior pressione, vigore ed energia. La mente del ricevente viene così prima disorientata e poi coinvolta a tal punto, che lascerà inevitabilmente cadere tutta l’attenzione solo al proprio corpo. Senza bisogno di concentrazione, ad un certo punto il respiro del ricevente si farà più lento e profondo, la mente seguirà piacevolmente, adagiandosi solo nel QUI E ORA.

Sono sensazioni uniche, che prendono spunto e partono dall’aspetto sensoriale e materiale, per spingersi poi molto oltre. In questo spazio interiore così raggiunto, non solo le tensioni fisiche si vanno a sciogliere, ma anche quelle emotive, lo stress “evapora” grazie al nuovo nutrimento e alla rigenerazione cellulare, che avviene spontaneamente. Si tratta di dimensioni interiori, che per essere vissute richiederebbero altrimenti molta pratica, dedizione e dimestichezza, se ricercate a livello solo individuale. Lo spazio meditativo in questo caso viene trasmesso in modo dolce e naturale da chi dà a chi riceve il tocco tantrico. A volte, già alla prima esperienza di massaggio, il ricevente raggiunge vette di piacere epidermico ed interiore, di benessere e pace, mai provate prima.

Conclusione della sessione

Terminato il massaggio, la coppia rimane per un po’ di tempo distesa, uno accanto all’altra, ascoltando il proprio corpo e i benefici ricevuti, e continuando a rilassarsi. Questo è un momento particolarmente prezioso per comunicare al partner le sensazioni provate. Tutto ciò può avvenire verbalmente, ma è molto meglio se accade senza o con poche parole.

Conclusa la prima parte del viaggio, avvenuta tramite il supporto dei due professionisti, si accede a quello spazio interiore, in cui è più facile ritrovare l’affinità ideale col proprio partner. Fino a poco prima si sono lasciate emergere sensazioni purissime e primordiali, spesso inesplorate, questo è il momento più adatto per coglierne il frutto.

Una volta lasciati soli, i due amanti potranno sentire il desiderio di accarezzarsi, abbracciarsi e di continuare a godere assieme della vibrazione estatica raggiunta. La prima parte del trattamento è stata eseguita proprio col fine di coltivare l’energia sessuale, elevarla fino ad espandere il riflesso orgasmico alla totalità del corpo.

La prima parte con i due operatori prepara al meglio il terreno, offre un’esperienza molto profonda, un viaggio emozionale che può far conoscere nuovi modi per entrare in contatto, sanare ferite individuali e mancanze di coppia. Le sensazioni piacevoli di profondo abbandono, di vuoto mentale, ascolto del sé rimarranno ancora per un po’ad accompagnare i due riceventi. Così nel momento del ricongiungimento, l’intesa reciproca ne trarrà immediato giovamento, sarà percettibile a più livelli, non solo sensoriali, ma in modo inequivocabile. Soprattutto con ottimi riflessi poi nel proprio quotidiano e nella vita di coppia.

Specifiche del trattamento

Il massaggio viene eseguito solitamente con l’uso di olio, che va scelto con accuratezza in base al tipo di epidermide di chi riceve, di quali manovre e su quali zone del corpo ha maggior bisogno di essere sciolto, “decontratturato” o ricaricato. La temperatura stessa dell’olio è molto importante e va calibrata in base alle stesse variabili ed esigenze.

Usiamo prevalentemente miscele composte su misura per la persona e ad hoc per il momento, di olio di mandorle dolci, vinaccioli, cocco e ricino. Tutti di coltivazione biologica e spremuti a freddo.

Analogamente anche i tracciati ed i percorsi del massaggio seguono orientamenti diversi a seconda dell’esigenza evidenziata dalla persona e, soprattutto, dalla sua energia. Quindi a volte si andrà a lavorare di più con il riequilibrio dei 7 chakra, a volte più con i 4 elementi, altre ancora con “touch of passion” o con l’ausilio di pietre e cristalli.

Un vero massaggio tantra non è mai uguale all’altro. È sempre un’esperienza assolutamente unica e irripetibile, totalmente nel momento, sia per chi da che per chi riceve.